venerdì 30 dicembre 2011

MUSEUM OF LONDON

Il Museum of London venne aperto nel 1976, si trova all'interno di un'ala del Barbican progettato da Moya e Powell nel 1975. In questo museo possiamo ripercorrere attraverso le collezioni esposte la storia sociale, commerciale e politica della Gran Bretagna dalla preistoria ad oggi, le esposizioni racchiudono quindi anche tutta la storia del costume e della cultura londinese






Nelle varie sale possiamo ammirare tutti gli oggetti esposti in ordine cronologico supportati da mappe e materiale audio. Nelle sale al pian terreno troviamo l'epoca romana con pavimenti, pitture e sculture provenienti dal Tempio di Mitra; di seguito troviamo le gallerie dedicate all'epoca sassone con le armi vichinghe, le galerie medievali e dei modellini di alcuni monumenti cittadini come il London Bridge; proseguendo si entra nelle sale che raccontano il massimo splendore della storia inglese: le sale dei Tudor e degli Stuart, qui troviamo esposti i modelli della Royal Exchange e le rovine del Nonsuch Palace di Enrico VIII e il modello del Palazzo di Whitehall che venne distrutto;  si arriva poi all'epoca vittoriana dove i trasporti, i cantieri edili e i divertimenti animano la vita cittadina; infine si arriva alla zona dedicata al XX secolo dove sono presenti manufatti liberty e decò come l'ascensore di Selfridge's e alcuni modelli di automobili




Per ulteriori info su orari ed esposizioni clicca QUI

giovedì 29 dicembre 2011

BRITISH MUSEUM

Il British Museum è il più grande museo del Regno Unito sia per dimensione (54000 mq) sia per collezioni, infatti sono esposti oltre 4 milioni di oggetti che vanno dalle antichità egizie, passando per quelle greche e romane per arrivare fino al medioevo e all'arte islamica






Questo Museo è nato grazie ad una donazione avvenuta nel 1753 da parte del fisico Sir Hans Sloane, il quale poco prima di morire offrì al Governo Britannico la propria collezione di libri, monete, minerali e altri oggetti per un totale di 80000 pezzi, quindi nel 1759 fu aperto il primo Museo pubblico inglese, il quale in pochi anni divenne sempre più importante e aumentarono considerevolmente le collezioni al suo interno






Tra il 1823 e il 1829 Robert Smirke costruì un secondo edificio per contenere tutti gli oggetti e le opere d'arte presenti nel British Museum, venne realizzato un grande colonnato d'ingresso con un portico annesso che gira intorno alla Great Court e nel 2000 Norman Foster la ricoprì con una cupola vetrata diventando così lo snodo della visita al museo poichè collega l'ala est dall'ala ovest






Nell'ala egizia sono esposte alcune mummie da visionare assolutamente, nell'ala greca sono conservate alcune sculture provenienti dal Partenone di Atene il Monumento di Nereidi, nell'ala romana il Vaso Portland realizzato in vetro blu e decorato con un cameo in vetro bianco, mentre un esempio dell'arte dell'Asia centrale sono il Tesoro di Oxus e i bronzi provenienti dal regno di Benin






Il British Museum è talmente vasto che per visionare tutti gli oggetti esposti bisogna recarvisi più volte, l'ingresso è gratuito e sono a pagamento solo le esposizioni straordinarie che si trovano in una sala a destra dell'entrata




Per ulteriori info su orari ed esposizioni clicca QUI

mercoledì 28 dicembre 2011

LARRY, IL GATTO DI DOWNING STREET HA IL DIVIETO DI ENTRARE NELL'APPARTAMENTO PRIVATO DI CAMERON

David Cameron non fa entrare nel suo appartamento privato Larry, il gatto di Downing Street, per timore che faccia danni dopo il restauro da 64 mila sterline completato qualche mese fa, la giustificazione ufficiale è stata la seguente: "l'appartamento del premier resta chiuso per buona parte della giornata e Larry rischierebbe di restarvi intrappolato venendo cosi' meno al suo mandato che e' quello di dar la caccia ai topi"



Un parlamentare laburista, Kerry McCarthy, ha trovato pero' da ridire: ''Povero Larry: lo trattano come un servo, dopo tanta pubblicita' non puo' mettere una zampa nell'appartamento privato del premier''. Larry è arrivato a Downing Street con il preciso mandato di ripulire la residenza e gli uffici del primo ministro dai topi. Finora pero' il gatto si e' dato poco da fare e a un recente banchetto ufficiale il Premier David Cameron e' stato visto tirare una forchetta addosso a un ratto che era sgattaiolato in sala da pranzo

LA BBC CREA IN ANTICIPO IL NECROLOGIO DI TONY BLAIR



La Bbc è stata accusata di cattivo gusto per aver cominciato a filmare il necrologio di Tony Blair, l'ex primo ministro ha 58 anni e, a quanto si sà, non   ha problemi di salute



Alcuni leader laburisti sono stati avvicinati dall'emittente per essere intervistati e hanno reagito con sconcerto. Blair è stato il più giovane primo ministro in 200 anni di storia britannica: aveva 43 anni quando è entrato a Downing Street

martedì 27 dicembre 2011

MOSTRA PARTICOLARE AL BRITISH MUSEUM

Al British Museum, momentaneamente, è possibile ammirare le particolari opere dell'artista ghanese Paa Joe: delle originali bare da funerale



L'artista crea bare di tutti i tipi: ananas, cellulari, squali, polli e qualunque altra richiesta gli arrivi, tutte le sue opere si trovano alla Jack Bell Gallery di Londra


lunedì 26 dicembre 2011

DELITTO AD OXFORD STREET







Londra, 26 dic. Un giovane di colore è stato accoltellato a morte in strada a Londra. Il delitto è avvenuto in Oxford Street, non lontano dalla stazione di Bond Street, mentre centinaia di persone affollavano i negozi nel giorno dell'inizio dei saldi invernali. L'accoltellamento, si legge sul 'Mailonline', è avvenuto intorno alle 13.45 davanti alle vetrine di Footlocker.
Testimoni hanno riferito che la giovane vittima era coinvolta in una lite con un gruppo di altri giovani. Un coltello a serramanico in argento è stato recuperato in strada.
Scotland Yard ha fermato diverse persone: un portavoce della Metropolitan Police ha parlato di 6 fermi. Una parte della strada è stata transennata e alcuni negozi (Boots, Body Shop e H&M) - più vicini al luogo dell'assassinio - sono stati costretti a chiudere.





sabato 24 dicembre 2011

RICOVERATO FILIPPO D'EDIMBURGO, PRINCIPE CONSORTE DELLA REGINA ELISABETTA II

Paura questa notte a Buckingham Palace per un malore del Principe Filippo






Il Principe Consorte della Regina Elisabetta II è stato trasportato in elicottero all'ospedale di Cambridge dove è stato sottoposto ad un intervento per un'arteria coronarica ostruita, l'intervento è andato bene ma il Principe Filippo dovrà rimanere qualche giorno in osservazione



SPESE FOLLI NEGLI OSPEDALI

Spese folli da parte degli ospedali del servizio sanitario nazionale in Inghilterra e Galles tutte documentate nei dossier ottenuti grazie a Freedom of Information Act






Dai documenti ottenuti risulta che per lavori semplici come installare un campanello o cambiare una lampada sono stati sono state spese £ 184 e £ 466, tutti lavori effettuati sula base di preventivi da parte di ditte private che si occupano di manutenzione     

martedì 20 dicembre 2011

RIFORMA FINANZIARIA A LONDRA

Il Governo Britannico prima della fine della sua legislatura intende effettuare una riforma del sistema bancario per proteggere i conti correnti dei singoli cittadini da un'eventuale nuova crisi finanziaria dividendo le attività al dettaglio delle banche dalle attività d'investimento






Osborne, ministro delle finanze, ha dichiarato che in casi di crisi gli elementi del sistema essenziali per le famiglie e le imprese continueranno a funzionare senza gravare sui contribuenti; Boris Johnson, il sindaco di Londra, è intervenuto dicendo che la riforma servirà a bilanciare l'economia britannica. La riforma costerà alle banche tra i 4 e i 10 miliardi di euro



CLEGG VUOLE LA RIFORMA DELLA CAMERA DEI LORD

Oggi i membri della Camera dei Lord, o Camera dei Pari, ne possono far parte o per diritto ereditario, o perchè sono Vescovi della Chiesa Anglicana o perchè sono membri nominati






Clegg vuole presentare una riforma nel 2012 per rendere la Camera Alta quasi interamente elettiva, poichè secondo il vice premier i Lord sono un affronto ai liberaldemocrazia in quanto nepotismo e patronato prevalgono sul merito, per ora i Conservatori non si sono espressi sulla questione

PER SALVARE L'EURO SERVONO 200 MILIARDI MA LONDRA NON VUOLE VERSARE LA QUOTA EXTRA

Nell'ultimo vertice dell'Ue si è arrivati alla conclusione che per salvare l'Euro bisogna versare 200 miliardi di euro extra all'FMI: 150 saranno versati dai Paesi dell'Eurozona, mentre i restanti 50 miliardi dai Paesi Europei che ne sono fuori, inizialmente Londra aveva espresso parere contrario, ora sembra che deciderà il suo contributo nel corso del G20



Il Ministro degli esteri tedesco, Guido Westerwell, è volato a Londra per un summit con il Ministro degli Esteri inglese, William Hague, durante il quale ha dichiarato che per la Germania la Gran Bretagna è un partner importante nell'Ue e che bisogna rimanere uniti per creare un mercato finanziario d'interesse comune. Hauge ha poi dichiarato che le richieste della Gran Bretagna non sono cambiate dall'ultimo summit Europeo ma l'incontro con Westerwell è servito per un riavvicinamento e che c'è un impegno reciproco a cercare nuove soluzioni per rafforzare il mercato unico europeo 


domenica 18 dicembre 2011

LA SOVRANITA' DELLE ISOLE FALKLAND CREA TENSIONE ANCHE TRA URUGUAY E GRAN BRETAGNA

Dopo trent'anni dal conflitto tra ArgentinaGran Bretagna per il controllo territoriale delle isole Falkland (chiamate in Argentina Malvinas) situate nell'oceano Atlantico gli argentini tornano a reclamarne il possesso, tanto è vero che è stato presentato un disegno di legge al Parlamento Argentino con il quale si richiede che tutti gli sportivi che andranno alle Olimpiadi 2012 si presentino con una maglia con scritto "le Malvinas appartengono all'Argentina" la proposta se passerà dovrà poi essere approvata dal Comitato Internazionale Olimpico






La deputata argentina, Victoria Rosana Bertone, ha deciso di proporre questa legge non solo perchè le Olimpiadi 2012 si svolgeranno a Londra ma soprattutto perchè cominceranno poche settimane dopo che in Inghilterra verrà commemorato il trentennale  della vittoria della sanguinosa guerra durata un mese con la quale è stata riconquistata la sovranità delle isole Falkland, scoperte nel XVI secolo dai britannici e conquistate definitivamente nel 1833






Ora le rivendicazione delle isole Falkland da parte dell'Argentina stà creando tensione tra la Gran Bretagna e l'Uruguay: il Paese appoggia l'Argentina  vietando di far entrare nei porti del Paese navi battenti bandiera Falkland ma la Gran Bretagna risponde che non si lascerà intimidire da coloro che cercano di ricattare le isole



CLEGG INTERVIENE NELLA "GUERRA" TRA FRANCIA E LONDRA

Il primo politico britannico ad intervenire in merito alle accuse lanciate dalla Francia è il vicepremier Clegg il quale ha definito inaccettabili le critiche francesi ed ha sottolineato che nessuna agenzia di rating ha messo in discussione la tripla A della Gran Bretagna, le critiche francesi sono però servite a qualcosa perchè le agenzie Moody's e Standard & Poor's hanno deciso di mettere sotto osservazione la Francia, senza togliere la tripla A, e tutti gli altri Paesi dell'eurozona





sabato 17 dicembre 2011

PER ENTRARE IN GRAN BRETAGNA GLI SPOSI DEVONO PARLARE INGLESE

Secondo la Corte d'Appello i coniugi per ricongiungersi con i loro partner devono parlare inglese, il tribunale ha così respinto il ricorso al regolamento introdotto un anno fà presentato da tre coppie le quali accusavano le norme di essere razziste e contrarie ai valori della famiglia



LONDRA E PARIGI AI FERRI CORTI?

Dopo il no di Cameron all'unione fiscale europea, il presidente Sarkozy ha risposto ignorando e non stringendo la mano al Premier inglese ma la Gran Bretagna non ha reagito in nessun modo






Dopo la decisione dell'agenzia di rating Standard and Poor's di declassare la Francia da tripla a doppia A i francesi hanno deciso di attaccare di nuovo la Gran Bretagna: prima è stato il turno del Governatore della Banca di Francia, Noyer, il quale ha affermato che prima di declassare la Francia dovrebbe essere declassata la Gran Bretagna poichè il suo deficit è maggior di quello francese, poi è stato il turno del presidente dell'Amf, Jean-Pierre Jouyet, il quale ha dichiarato che la destra britannica è la più stupida del mondo poichè si preoccupa degli interessi finanziari e non di quelli nazionali, infine questa mattina il Ministro delle Finanze francesi, Francois Baroin, è intervenuto dicendo che al giorno d'oggi dal punto di vista economico è meglio essere francesi piuttosto che britannici visto che la situazione economica britannica e peggiore di quella francese






Per ora non hanno risposto a questi attacchi verbali nè il Premier David Cameron nè il Ministro delle Finanze Osborne ma a rispondere per le rime alla Francia ci ha pensato la stampa inglese: il Times dichiara che non spetta al Governatore di una Banca Centrale premere per il downgrading di un altro Paese, il Sun definisce Noyer "perfido ed un pazzo con una tripla A" infine il Daily Telegraph afferma che la Francia dichiara guerra alla Gran Bretagna






In tutto questo David Cameron ha dichiarato che la Gran Bretagna parteciperà alle discussioni tecniche sul nuovo governo fiscale dell' Eurozona visto che la Gran Bretagna vuole il successo dell'accordo fiscale europeo

lunedì 12 dicembre 2011

NICK CLEGG, VICE PREMIER BRITANNICO, NON E' D'ACCORDO CON IL NO DI CAMERON

Inizialmente il vice premier britannico, Nick Clegg, si era dimostrato d'accordo con la decisione di Cameron di dire no al trattato europeo, ma dopo due giorni in un'intervista alla Bbc dice la sua opinione: secondo Clegg l'esito del summit è dannoso per il paese e per l'occupazione. Il Vice Premier, leader del partito liberal democratico, ha dichiarato che farà di tutto per risanare la spaccatura e l'isolamento della Gran Bretagna dall'Europa perchè, sempre secondo Clegg, la Gran Bretagna nella posizione in cui si trova oggi risulterebbe irrilevante al livello politico mondiale; a spingere Clegg in questa direzione sono soprattutto i Senatori del suo partito i quali attaccano Cameron dicendo che la sua scelta è stata imposta dall'ala euroscettica dei Conservatori





Già quando nel 2010 si è creato questo Governo di coalizione, con David Cameron nelle vesti di Premier britannico con alle spalle il partito dei Conservatori e Nick Clegg nelle vesti di Vice premier e leader del Partito di Liberal Democratici






Nessuno pensava che il "matrimonio di convenienza" riuscisse a durare fino alla fine della Legislatura nel 2015 ma con questa spaccatura che si stà creando per le diverse posizioni assunte dai due politici nei confronti dell'Europa si pensa che il Governo non arrivi alle fine dell'anno






Londra e il Governo di coalizione si trovano in un momento politico in cui gli interessi di partito influenzano la scelte di Governo e dopo vari decenni si trova ad affrontare un tema che da sempre divide i Conservatori dai Liberal Democratici: l' Europa



I CITTADINI BRITANNICI SONO CON CAMERON







Il Mail On Sunday ha condotto un sondaggio su un campione di 1020 cittadini britannici e il risultato è stato che il 48% della popolazione vorrebbe uscire dall'Unione Europea, il 60% dei cittadini intervistati è favorevole al potere di veto esercitato da Cameron, il 66% dei cittadini è favorevole ad un referendum sulla partecipazione della Gran Brategna all'Unione Europea e a rinegoziare i legami con la stessa, infine il 70% della popolazione crede che dall'ultimo summit la Germania ne sia uscita troppo potente 



domenica 11 dicembre 2011

VIAGRA: DIMEZZATE LE PRESCRIZIONE

Il governo britannico ha invitato i medici di base a ridurre le prescrizioni mensili di Viagra. Da quattro a due pillole per dimezzare i costi della sanità: il risparmio sarà di 39 milioni di sterline l’anno

Per quanto la prescrizione gratuita sia ristretta ai soli diabetici, ai malati di cancro alla prostata o di sclerosi multipla, il numero di inglesi aventi diritto alla pillola blu sono ben due milioni. Uomini tra i 40 e i 60 anni che secondo le statistiche hanno rapporti sessuali una volta alla settimana. Due volte al mese a partire dalle nuove disposizioni

“Si fa passare il messaggio che il sesso non sia una componente essenziale della vita, ma un lusso” lamenta l’associazione dei medici. In tempo di crisi la felicità blu è come uno yacht




fonte: blizquotidiano.it

IL FINANCIAL TIMES NON E' D'ACCORDO CON LA SCELTA DI CAMERON

Secondo la stampa inglese e soprattutto secondo Lionel Barber, direttore del Financial Times, la decisione di Cameron di rimanere fuori dal trattato franco-tedesco per salvare l'Eurozona non sarebbe d'aiuto alla City come sostenuto dal Primo Ministro britannico






Quindi secondo le varie testate giornalistiche britanniche Cameron stà portando, con il suo veto sul trattato Ue, la Gran Bretagna verso un'isolamento dal resto d'Europa, di tutt'altro parere sono invece i parlamentari che fin'ora hanno approvato la decisione di Cameron 



sabato 10 dicembre 2011

PER I DISORDINI DI AGOSTO A LONDRA RESPONSABILE ANCHE BIMBO DI 11 ANNI

Ad agosto la città di Londra è stata presa d'assalto da alcuni teppisti i quali hanno tirato pietre e appiccato vari incendi, tra i responsabili anche un bimbo di 11 anni che nonostante avesse già due precedenti penali non è stato condannato, la famiglia invece è obbligata a pagare i danni di 20 mila sterline causati dal piccolo teppista



venerdì 9 dicembre 2011

BASTA STAGISTI GRATIS

Avvertimento dall'ufficio delle tasse alle grandi griffe: smettetela di sfruttare stagisti non pagati o ve ne andrete in prigione. E' questo l'avvertimento giunto per posta a grandi marchi come Alexander McQueen e Vivienne Westwood, alcuni dei quali utilizzano la manodopera di studenti di moda senza pagarli. L'ufficio delle tasse vuole che siano retribuiti almeno con il salario minimo

''Queste lettere servono ad avvertire le case di moda che li stiamo tenendo d'occhio'', ha detto al Daily Mail Michelle Wyer, dell'agenzia delle imposte di Sua Maesta', aggiungendo: ''Se non rispettano le regola ora e' il momento che mettano le cose a posto. Il non pagamento del salario minimo nazionale non e' un'opzione. Il segnale e' chiaro, mettete le cose a posto ora e eviterete una multa e una possibile causa penale''

Il salario minimo nazionale e' di 6,08 sterline l'ora. Un ragazzo su cinque di eta' compresa tra i 16 ed i 24 anni e' senza lavoro e molti sono quindi spinti ad accettare uno stage non pagato con la speranza un giorno di lavorare per una casa di moda. Tanya de Grunwald, fondatrice di un sito per la ricerca di impieghi e attiva nella campagna per gli stage pagati, ha dichiarato: ''Per troppo tempo le case di moda hanno reclutato senza scrupoli per posti di lavoro chiaramente illegali, che sfruttano chi li fa e escludono chi non si puo' permettere di farli''. E ha aggiunto: ''Questi stagisti non fanno soltanto il te' e aprono le lettere. Svolgono lavori di responsabilita' a tempo pieno, soltanto non pagati''

Un portavoce del British Fashion Council, l'ente che rappresenta le griffe britanniche, ha confermato di essere stato in contatto con l'ufficio delle imposte e ha detto che collaborera' con loro.



fonte: blizquotidiano.it

SARKOZY NON STRINGE LA MANO A CAMERON

E' giallo in Gran Bretagna per la stretta di mano 'negata' da Nicolas Sarkozy a David Cameron, con la stampa britannica divisa sul 'caso'. Per il Daily Mail, infatti, il presidente francese ha 'scartato' il premier britannico davanti a fotografi e telecamere salutando "uno qualunque" alla sua destra pur di non tendere la mano al premier britannico. Che imbarazzato si è visto costretto a toccargli la spalle abbozzando nonchalance

Il tabloid ha dato grande risalto sul suo sito pubblicando video e foto-sequenza. "Ecco il momento in cui Sarkozy mostra quello che realmente pensa di Cameron", titola il Mail. Per il Daily Telegraph, invece, non sarebbe vero niente. I due, riporta il quotidiano vicino ai conservatori, si sarebbero infatti "già salutati" in precedenza. Nessun incidente diplomatico dunque.



fonte: blizquotidiano.it

RITUALE DEL TE' POMERIDIANO: AFTERNOON TEA

Il rituale del tè pomeridiano fà parte della tradizione inglese dal XIX secolo, fu introdotto dalla Duchessa di Bedford, Anna, poichè in questo periodo era consuetudine consumare solo due pasti al giorno e la Duchessa cominciò a farsi preparare nelle prime ore del pomeriggio del tè con i biscotti e ad invitare amici nel suo salotto per degustarlo insieme, nel 900 l' afternoon tea era un'occasione mondana riservata alle donne di ceto alto ma alla fine il rito del tè divenne talmente popolare che le sale da tè aprirono al pubblico






Oggi è possibile partecipare all'afternoon tea in vari negozi e sale di Londra dalle 15 alle 17, il tè è generalmente accompagnato da biscotti, torte e piccoli sandwich, la preparazione è particolare poichè si deve prima riscaldare la teiera, poi si mettono nella teiera stessa un cucchiaino di tè a persona più uno e si versa l'acqua bollente lasciando in infusione dai 3 ai 5 minuti, poi il tè viene versato in tazze rigorosamente di porcellana e si aggiunge a piacimento zucchero e latte, inizialmente il latte veniva versato perchè si credeva che aggiungere un pò di latte freddo avrebbe evitato al tè bollente di incrinare la fine porcellana della tazza



2013 SOLDATESSE NEI SOTTOMARINI BRITANNICI

Finalmente nel 2013 le donne soldato potranno salire a bordo dei sottomarini, lo ha confermato il ministro della difesa Phil Hammond






Le prime a salire a bordo saranno le donne ufficiali sulle unità nucleari della classe Vanguard inoltre nel 2015 anche le donne marinaio potranno lavorare insieme ai colleghi uomini anche sulle unità nucleari della classe Astute



NUOVO PATTO A 17 PAESI PER SALVARE L'EURO

Si è conclusa questa mattina presto la riunione dei vertici europei per cercare di salvare l'Euro: Sarkozy e la Merkel avrebbero voluto un accordo a 27 paesi ma il no deciso di Cameron, che tieni quindi la Gran Bretagna al di fuori dell'accordo, ha fatto si che si arrivasse ad un patto a 17 Paesi aperto ai Paesi che vorranno aggiungersi in seguito






Cameron per accettare l'accordo aveva posto alcune condizioni, otto per la precisione, che favorivano e tutelavano il mercato della City tali condizioni sono state dichiarate inaccettabili da Sarkozy e pertanto il patto a 27 Stati non è stato possibile






L'Europa della zona euro ha quindi adottato il Fiscal Compact proposto dal Presidente della Bce, Mario Draghi, quest'accordo obbliga i Paesi aderenti ad avere il pareggio di bilancio come norma costituzionale con possibilità di sforare non oltre lo 0,5%; dal 1 luglio 2012 sarà operativo il fondo permanente salva-stati (ESM



martedì 6 dicembre 2011

ASSANGE RICORRERA' ALLA CORTE SUPREMA




Londra, 5 dicembre 2011 - L'Alta corte britannica ha accolto il ricorso presentato da Julian Assange, contro la sua estradizione in Svezia, dove è ricercato per una vicenda di violenza e molestie sessuali. Il fondatore di WikiLeaks potrà presentarsi davanti alla Corte Suprema perché la vicenda è stata ritenuta "di interesse pubblico generale".
Assange ha 14 giorni di tempo per presentare una richiesta scritta di ricorso alla Corte Suprema; non è chiaro quanto tempo ci metteranno i giudici a esaminare l'appello. "Sono felice'', ha detto il capo di Wikileaks dopo il verdetto.
Le autorità svedesi vogliono ascoltare Assange sulle accuse di molestie sessuali e stupro fatte nei suoi confronti da due donne incontrate nell'agosto 2010 in Svezia. L'australiano era stato arrestato il 7 dicembre scorso a Londra su mandato internazionale e da allora si batte per non essere estradato.
Va osservato che Assange deve ancora chiedere alla Corte Suprema di esaminare il suo caso. L'Alta Corte si è limitata a stabilire che gli è concesso di farlo indipendentemente. Il punto su cui la Corte ha individuato nel caso Assange un interesse generale del pubblico è quello della validità dei mandati di arresto europei, un tema oggi in discussione anche in Parlamento.

Fonte quitidiano.net


lunedì 5 dicembre 2011

LONDRA 2012 BUDGET PER LA SICUREZZA

Dal 27 luglio al 12 agosto 2012 Londra ospiterà le Olimpiadi e dopo un'attenta valutazione dei mezzi necessari a garantire la sicurezza negli oltre 100 siti olimpici si è arrivati alla conclusione che il tutto costerà al governo britannico 650 milioni di euro






Hugh Robertson, il ministro che si occupa delle Olimpiadi, ha dichiarato che è necessario aumentare di 14 mila unità il personale addetto alla sicurezza arrivando così ad un totale di23600 persone che controlleranno e vigileranno durante quel periodo, inoltre è stato raddoppiato anche il budget per equipaggiamenti ed attrezzature speciali secondo gli organizzatori tutto questo servirà a garantire una completa sicurezza per atleti e cittadini